IT | EN | DE | FR | RU

Tel. +39 0547.87055 | info@westendhotel.it

Rocche e castelli in Romagna

Rocca di torriana
Edificata sulla sommità di uno sperone roccioso, fu lungamente contesa per la sua posizione dominante sulla valle dell’Uso e del Marecchia. Secondo la leggenda nei recessi del castello nel 1304 fu trucidato Gianciotto Malatesta, lo stesso che anni prima si era macchiato per gelosia del sangue della moglie Francesca da Rimini e del proprio fratello, Paolo, gli amanti sfortunati cantati da Dante nella Divina Commedia.
Distanza dal West End Hotel: Km 28. Guarda il percorso






 
Montebello
Mons Belli, monte della guerra da cui il nome Montebello, era già territorio di conquiste militari nel III secolo a.C. La porta d’ingresso al piccolo borgo un tempo era il portone della Rocca, circondata da un profondo fossato. L’abitato conserva alcuni elementi urbanistici medievali: la torre civica con la sua solida mole quadrata, orientata in modo che la sua campana fosse udibile sia nella Valle del Marecchia che in quella dell’Uso, ha scandito avvenimenti e pericoli imminenti. Nella Rocca la leggenda racconta che si nasconda il fantasma di azzurrina, una tragica vicenda la vide svanire misteriosamente in un giorno d’estate del 1375 nei sotterranei della fortezza e si dice che ancora oggi, ogni cinque anni, nelle notti del solstizio d’estate, la si senta piangere.
 




 
San Leo
Un masso imponente che domina la Valle del Marecchia. Il passaggio di San Francesco nel 1213 e di Dante nel 1306 contribuiscono ad arricchire la storia di questo importante centro, dominato e conteso nei secoli dai Medici, i Della Rovere fino al dominio dello stato Pontificio dal 1631. Con Cagliostro l’itinerario alla scoperta di questa città rafforza le sue tinte magiche e misteriose. Da non perdere la visita alla fortezza, alla Pieve, alla Cattedrale, alla torre campanara, al palazzo Mediceo e al convento di Sant’igne.
Distanza: Km 29. Guarda il percorso
 

 
Gradara
Gradara è un altro grande castello che univa alla funzione difensiva quella di sontuosa residenza. Il paese è interamente fasciato da mura merlate in buono stato di conservazione e tramite un ponte levatoio si accede alla Rocca che conserva affreschi del quattrocento. Il fascino della costruzione sta nella sua complessità, nella grandiosità della sua struttura, nel rapporto con il paese fortificato e con il paesaggio circostante.
Distanza: Km 50. Guarda il percorso



« Tutti gli eventi